Home » costi ristrutturazione » Quanto costa ristrutturare casa chiavi in mano

Almeno una volta nella vita ci siamo tutti chiesti: ” Ma quanto costa ristrutturare casa? Converrà ristrutturare o comprare una casa nuova?”. Prima di avventarti in un nuovo acquisto, leggi il nostro articolo. Grazie all’introduzione del “Bonus Ristrutturazioni” oggi ristrutturare conviene sia dal punto di vista economico, sia perché si evita la cementificazione del territorio.

quanto costa ristrutturare casa

Costi ristrutturazione casa – Perché conviene

I costi della ristrutturazione della casa variano in base al progetto che si desidera attuare; tuttavia rimane sempre la via che ti consente di risparmiare in modo importante rispetto all’acquisto di un nuovo immobile. Di seguito due buoni motivi per rimodernare un vecchio appartamento o una casa vecchia:

  1. Il valore dell’immobile cresce fino al 10%. 
  2. Il trend attuale è positivo, permettendo anche un plus valore del bene. Rispetto ad una abitazione nuova, su una metratura standard di 60 metri quadri, se si sceglie un immobile da riqualificare, anche aggiungendo i costi dei lavori, si registra un plusvalore del 3,6% e un guadagno netto di cinquemila euro.
Caldaia a condensazione Daikin

Ristrutturando, quindi, si ottiene una casa più vicina alle proprie esigenze e il grado di personalizzazione finale apporta un valore aggiunto.

I vantaggi della ristrutturazione

Possiamo riassumere i vantaggi di una ristrutturazione in tre punti chiave:
1. Ambienti dal fascino unico. Le vecchie case emanano un fascino che è impossibile da riprodurre nelle nuove abitazioni; una ristrutturazione in questo tipo di immobili crea ambienti unici e inconfondibili. Metrature ampie creano maggiori possibilità di personalizzazione in base al proprio gusto e budget. Pavimenti nuovi, pareti ridipinte e bagni moderni: un immobile ristrutturato genera sicuramente più profitti in caso di affitto e la sicurezza di venderlo più velocemente.
2. Spazi e volumi più ampi. Le abitazioni del secolo scorso hanno spazi e volumi introvabili nelle abitazioni moderne, che infatti prevedono stanze sempre più ristrette e dislocate molte volte su tre piani differenti. Nelle abitazioni meno recenti le stanze e le finestre sono più ampie, i soffitti più alti. Molte volte ci sono spazi aggiuntivi come ingressi, ripostigli e studi, che nelle nuove costruzioni rispecchiano i minimi di legge o sono inesistenti. Alle volte il costruttore spreme al massimo la cubatura disponibile e ricava addirittura due appartamenti da uno esistente o un condominio da una abitazione singola.

3. Agevolazioni fiscali. Le agevolazioni fiscali incentivano le persone a recuperare e riqualificare l’esistente con il riuso e l’ efficientamento energetico. Riqualificare una vecchia abitazione è la chiave della sostenibilità edilizia italiana. Nonostante le nuove costruzioni siano progettate con alti standard di risparmio energetico, ristrutturare una vecchia abitazione offre maggiore libertà di scelta sulla qualità dei materiali e degli impianti posati e quindi un maggiore controllo sul risultato finale.

quanto costa ristrutturare casa

La ristrutturazione va sempre affidata ad un professionista del settore

Comprare una casa da ristrutturare quindi, offre notevoli vantaggi. Se si trova la casa dei propri sogni però, è bene rivolgersi per la ristrutturazione ad un professionista che rispetti le norme di sicurezza. Deve inoltre saper consigliare le soluzioni migliori, fornendo e rispettando un preventivo chiaro e preciso. Molte volte anche l’impianto elettrico o idraulico sono da rinnovare: per questo motivo è molto importante scegliere un’impresa che abbia anche questo tipo di competenza. Non puntare al risparmio a tutti i costi, ma all’affidabilità del professionista, è il valore più importante quando si vuole costruire qualcosa che duri nel tempo.

Scarica la guida dell’Agenzia delle Entrate: clicca qui